E gli bucherei a sassate la testa (per affiliare la Calabria all’onore)

Ecco, ve li offro i miei prigionieri della tristezza: quegli uomini comuni che rimangono pazienti in attesa del Paradiso, o dell’Inferno che sia. Da questa parte della terra la luna ha un lavoro consueto: cade in mezzo alla notte aprendosi chiara e straziante, come volesse mettere un gioiello, un giglio per l’eterno nei paesi; comeContinua a leggere “E gli bucherei a sassate la testa (per affiliare la Calabria all’onore)”